PALEOLITHIC ART MAGAZINE

OCEANIA



L'UOMO CONQUISTA L'AUSTRALIA 60.000 ANNI FA OPPURE 100.000 ANNI FA?

Il Dottor Christopher Stringer, paleoantropologo del Natural History Museum di Londra, sostiene che Homo Sapiens sia giunto in Australia , non è specificata la zona, partendo dall'Africa, e che ci sarebbe arrivato migrando lungo la costa.
L'ingresso in Australia è datato a 60.000 anni fa, come dedotto da reperti scheletrici trovati nelle tombe.
Noi aggiungiamo che, nei libri degli anni '60,che tanti di noi hanno nella loro biblioteca, all'uomo dell'Australia non vengono assegnati più di 10.000 anni, e quindi ci rallegra questo boom di scoperte.
Il Prof. Alexander Marschack , in una breve nota in rete, parla di un uomo anatomicamente moderno, con attività artistica ("Rock Art and ochre, in northwestern Australia"), tra i 75.000 e i 100.000 anni fa (Fullagar et Al., 1996)
Se l'attribuzione è corretta, l'Australia detiene il primato per le incisioni su roccia.
Non sappiamo nulla della scultura litica paleolitica, cioè se in Australia ne è stata fatta, oppure no.Comunque, non ci risulta che sia stata trovata.
Al momento non si può neanche affermare se gli uomini che producevano Rock Art siano stati i progenitori degli attuali Aborigeni australiani.E' probabile che le migrazioni in Australia si siano verificate a più riprese.

Fonte:testo in lingua inglese, in , the Dallas Morning News,Science senza fotografia, 05/08/2000.





Index

HOME PAGE

Copyright©2000-2002 by Paleolithic Art Magazine, all rights reserved